Come fare i germogli fatti in casa

Come fare i germogli fatti in casa

My Nutri HomeOctober 30, 2020

I germogli sono una preziosa fonte di vitamine e di mille proprietà antinvecchiamento ed antiossidantie.

I germogli fatti in casa sono uno degli alimenti più semplici da coltivare. I germogli fatti in casa preservano tutte le qualità dei semi e ne migliorano. Il processo della germinazione ha anche alcuni benefici nutrizionali reali.

Sono vitalizzanti per l’organismo, accelerano il metabolismo, riattivano i processi digestivi e metabolici, aumentano la diuresi, sono disintossicanti.

In generale, la germinazione aumenta anche il contenuto di vitamina C, B e la fibre contenute in esse!  

Per esempio far germogliare legumi, cereali e ortaggi, li rende molto più facili da digerire, abbattendo gli anti-nutrienti che sono comuni in quegli alimenti.

QUALI SEMI MI SERVONO PER FARE I GERMOGLI?

I germogli freschi aggiungono valore nutriente ad insalate, sandwich o snacks.  Per fare i germogli scegli semi ad alta germinazione, il che significa che germoglieranno molto bene e velocemente.

Puoi sceglierli in base al colore, alla consistenza, alla grandezza ed al sapore. Di solito vengono usati l’erba medica, la rucola, il fagiolo mung, il fieno greco, i broccoli, il ravanello, la senape, il cavolo, la cipolla, i ceci, il grano, le lenticchie, i cereali, le barbabietole, ecc. Scegliete semi biologici, non OGM, non trattati e certificati senza E. coli 0157 e salmonella. (non mangiare germogli di Solanacee come pomodoro, patata, peperone, melanzana, peperoncino perché sono tossici).

E' SICURO MANGIARE I GERMOGLI?

In passato ci sono stati diversi focolai di salmonella associati ai germogli acquistati del negozio di alimentari, perché 
l'ambiente caldo umido in cui crescono i germogli è anche il clima adatto per la diffusione dei batteri. La possibilità di contrarre una malattia di origine alimentare con i germogli praticamente si azzera quando coltivi i germogli a casa. Quindi coltivare i germogli in casa è più sicuro.

COME FAR GERMOGLIARE CON IL GERMOGLIATORE

1.Metti 2 cucchiaini di semi a tua scelta sul fondo del contenitore, copriteli d’acqua e lasciateli in ammollo per 12 ore.

2. Successivamente risciacqua i germogli con acqua fresca (non troppo fredda) e fate colare via l’acqua tramite il coperchio/colino.

3. Chiudi il contenitore con il coperchio permettendo tuttavia la circolazione dell’aria e capovolgetelo.

4. Sciacqua i germogli ogni 24 ore, e in 4-6 giorni saranno pronti all’uso, nutrienti e pieni di vitamine: saranno ottimi da soli, ma poi aggiungerli anche a insalate e altri piatti.

QUANTO TEMPO CI VUOLE PER OTTENERE I GERMOGLI?

Di solito per ottenere i germogli ci vogliono alcuni giorni. Prima dovrete mettere in ammollo i semi nell’acqua dalle 8 alle 24 ore. A seconda dei semi saranno necessari dai 4 ai 6 giorni affinché i germogli siano pronti all’uso.

QUANTE VOLTE DOVREI RISCIACQUARE I SEMI DURANTE IL GERMOGLIAMENTO?

Consigliamo di risciacquare i semi con l’acqua fresca 1-3 volte al giorno per risultati ottimali. Risciacquate delicatamente i germogli per non danneggiarli. Scolate bene l’acqua prima di rimettere i germogli a germogliare nuovamente.

DOVE E PER QUANTO TEMPO POSSO CONSERVARE I GERMOGLI?

Potete conservare i germogli in frigorifero per un paio di giorni. Risciacquateli bene e scolate via l’acqua il più possibile. Mettete i germogli in un contenitore di vetro o di plastica ben chiuso.

DOVE POSSO TROVARE IL GERMOGLIATORE?

Se ami i germogli  fatti in casa puoi scegliere uno dei contenitori per il Kefir da 848 ml o da 1,4 ml.  Hai così un prodotto valida per diversi usi:

FERMENTATORE PER KEFIR D'ACQUA O LATTE O KOMBUCHA + GERMOGLIATORE